Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio

Il volume raccoglie i lavori e gli ulteriori spunti di riflessione emersi dal dibattito scaturito dalle giornate di studio, organizzate nell’ambito del PRIN 2010-2011 “Giurisdizione e Pluralismi”, su “Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio. Scenari e prospettive dall’Europa all’Africa”, che si sono svolte presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro l’8 e 9 luglio 2013. Nei saggi si affronta la problematica delle transizioni e delle trasformazioni costituzionali in alcune aree ad alto tasso di “pluralismi culturali”, quali i contesti africani, alcune esperienze dell’Europa balcanica e la federazione russa. Non può negarsi la configurazione dicotomica delle espressioni linguistiche di “transizione costituzionale” e di “trasformazione costituzionale”. Da una parte, la transizione e la trasformazione sono processi, per loro natura dinamici, con la differenza che la transizione comporta il passaggio tra due regimi giuridici ben identificati nei loro elementi costituitivi e caratterizzanti, mentre la trasformazione è un concetto dinamico impiegato sovente dalla dottrina giuridica occidentale per descrivere quei mutamenti che consentono l’evoluzione degli ordinamenti giuridici pur preservandone la loro identità costituzionale. Invece il concetto di “Costituzione” indica quel complesso di regole che identificano un dato ordinamento e destinate a durare nel tempo e sovente rappresentano il punto di arrivo del processo di transizione.

COD: 9788891615725 Categoria:

25,00

Ordinabile

Descrizione

Il volume raccoglie i lavori e gli ulteriori spunti di riflessione emersi dal dibattito scaturito dalle giornate di studio, organizzate nell’ambito del PRIN 2010-2011 “Giurisdizione e Pluralismi”, su “Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio. Scenari e prospettive dall’Europa all’Africa”, che si sono svolte presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro l’8 e 9 luglio 2013. Nei saggi si affronta la problematica delle transizioni e delle trasformazioni costituzionali in alcune aree ad alto tasso di “pluralismi culturali”, quali i contesti africani, alcune esperienze dell’Europa balcanica e la federazione russa. Non può negarsi la configurazione dicotomica delle espressioni linguistiche di “transizione costituzionale” e di “trasformazione costituzionale”. Da una parte, la transizione e la trasformazione sono processi, per loro natura dinamici, con la differenza che la transizione comporta il passaggio tra due regimi giuridici ben identificati nei loro elementi costituitivi e caratterizzanti, mentre la trasformazione è un concetto dinamico impiegato sovente dalla dottrina giuridica occidentale per descrivere quei mutamenti che consentono l’evoluzione degli ordinamenti giuridici pur preservandone la loro identità costituzionale. Invece il concetto di “Costituzione” indica quel complesso di regole che identificano un dato ordinamento e destinate a durare nel tempo e sovente rappresentano il punto di arrivo del processo di transizione.

Informazioni aggiuntive

Peso 0,00 kg
Titolo

Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio

Autore

Groppi

Editore/Marca

Maggioli Editore

ISBN

9788891615725

Anno di pubblicazione

2016

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Scrivici un Whatsapp